Immagine principale

Sestiere San Marco

Il centro storico di Venezia è diviso in sei sestieri. Di questi, il sestiere di San Marco, di cui fa parte anche l'isola di San Giorgio Maggiore, è il più antico e il più famoso.

 

Confina con i sestieri di Castello e Cannaregio. Delimitato dal Canal Grande, il Ponte di Rialto lo collega al sestiere di San Polo mentre il Ponte dell'Accademia lo collega al sestiere di Dorsoduro.

 

Il centro per eccellenza del sestiere è Piazza San Marco. Nota come " il salotto del mondo ", è stata sede degli avvenimenti politici e religiosi più importanti per la Serenissima e centro della vita veneziana per quasi un millennio.

 

Piazza San Marco è da considerare come il più  grande museo della città lagunare: è, infatti proprio qui che nasce la città, con la Basilica e Palazzo Ducale, ed è dalla piazza che comincia la storia di Venezia.

 

Il sestiere San Marco prende il nome dalla Basilica eretta per contenere la salma dell'evangelista Marco , portata da Alessandria d'Egitto da due mercanti veneziani, nell'anno 828. Da allora San Marco divenne il patrono della città prendendo il posto di San Teodoro, primo santo patrono di Venezia.

 

Accanto all'edificio sacro si eleva l'edificio che, assieme alla basilica, è il simbolo della città lagunare, il Palazzo Ducale che è stato fino alla caduta della Repubblica di Venezia nel 1797 residenza del doge, palazzo pubblico e luogo della pubblica amministrazione della giustizia.

 

DA VEDERE nell'area monumentale di Piazza San Marco:

 

- El paron de casa: così i veneziani chiamano affettuosamente il Campanile di San Marco.

 

- La Torre dell'Orologio:  recentemente restaurata, sorregge i Due Mori designati a battere le ore.

 

- Le Procuratie Nuove e le Procuratie Vecchie che delimitano lateralmente la piazza ospitando i caffè storici quali il Caffè Florian e il Caffè Quadri oltre ad eleganti negozi e gioiellerie.

 

- Le due splendide colonne della piazzetta San Marco con i simboli più importanti della storia veneziana:  la statua di San Teodoro e il leone alato.

 

- Il Ponte dei Sospiri: da qui i prigionieri transitavano andando dai tribunali alle prigioni sapendo che probabilmente non avrebbero mai più rivisto la luce del sole.

 

 

DA NON PERDERE:


Museo Corerr che propone un'appassionante itinerario alla scoperta dell'arte e della storia di Venezia.

 

- La Biblioteca Nazionale Marciana che raccoglie circa 750.000 volumi.

 

- La Libreria Marciana, stupendo edificio rinascimentale iniziato da J. Sansovino e terminato dallo Scamozzi.

 

- Palazzo Contarini del Bovolo, molto conosciuto per la torre scalare rotonda con  la scala a chiocciola.

 

- Chiesa di San Salvador:  tesoro di storia ed arte fra fede e devozione.

 

- Il Canal Grande: fiancheggiato da spendidi palazzi, è anche uno dei percorsi più affascinanti per godere di una meravigliosa veduta sulla laguna e sull'isola di San Giorgio.

 

- Il Teatro La Fenice: uno dei teatri lirici più famosi del mondo.



Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.