Immagine principale

Il Sestiere di Castello

Il sestiere di Castello è nella quasi sua totalità delimitato dalla laguna di Venezia ed è l’unico dei sestieri a non affacciarsi sul Canal Grande.

 

Confina con il sestiere di San Marco,  al quale è collegato dal Ponte della Paglia, e con il sestiere di Cannaregio al quale è collegato tramite il Ponte dei Santi Giovanni e Paolo.


Ricco di storia, fu una delle prime isole ad essere abitate. Deve il suo nome ad una fortificazione presente sull’isola di Olivolo, oggi isola di San Pietro di Castello,  sede vescovile e patriarcale fino al 1807.

 

Nel sestiere di Castello si riscopre la Venezia tradizionale. I palazzi popolari addossati gli uni agli , le strette calli, piccole botteghe artigianali contribuiscono a conferire al tutto la classica aria da vecchio borgo marinaro.

 

Nel lato rivolto verso la parte sud della laguna si trova la Riva degli Schiavoni, dal nome dei mercanti dalmati, che qui ormeggiavano le loro navi e svolgevano i loro commerci.

 

Il sestiere di Castello è  simbolo delle glorie della Serenissima ospitando tra l’altro l’Arsenale: il cantiere da cui uscivano le navi da guerra e mercantili che fecero la fortuna e la grandezza di Venezia.

 

Zona caratteristica e molto “veneziana”, il sestiere di Castello è il più esteso e uno dei più popolati. Qui, oltre a trovarsi molte Chiese ed Edifici importanti per la storia della città,  hanno sede le maggiori strutture sportive veneziane e trovano ospitalità i padiglioni principali della Biennale di Venezia.

 

DA VEDERE per importanza storica ed artistica:

 

         Basilica di San Pietro di Castello: fondata nel VII secolo sull’isloa di Olivolo e nota per l’episodio storico ricordato con la Festa delle Marie conosciuto come il “ ratto delle donzelle “.

 

-          Basilica di San Giovanni e Paolo: in dialetto veneziano detta San Zanipolo, è un magnifico esempio di edificio religioso medioevale. Accoglie le tombe di numerosi dogi.

 

-          Chiesa di San Francesco della Vigna: una delle più belle chiese rinascimentali di Venezia.

 

-          Chiesa di San Zaccaria di Venezia: risalente al IX secolo è luogo molto legato alla storia della città di Venezia. Al suo interno opere di notevole pregio del Bellini e di A.Vassilacchi.

 

-          Chiesa di San Giovanni in Bragora: dall’aspetto gotico, accoglie opere di Cima da Conegliano, A.Vivarini e J.Palma il Giovane. E' stata testimone del battesimo di colui che diventò Papa Paolo II e del musicista A.Vivaldi.

 

-          Chiesa di Santa Maria della Visitazione: contiene splendidi affreschi  di G.Tiepolo

 

-          Chiesa di Santa Maria Formosa: al suo interno opere di grande rilievo di N.Vivarini, Palma il Vecchio, J.Palma il Giovane, G.Bellini, G.Tiepolo e A.Falier.

 

-          Chiesa di San Giorgio dei Greci: una delle più belle chiese della comunità greco-ortodossa della città lagunare.

 

-          Scuola  di San Giorgio degli Schiavoni: sede di una pinacoteca, è stata una delle scuole di mestiere e di devozione di Venezia.

 

-          Scuola Grande di San Marco: esempio di arte rinascimentale custode di opere di rilevanti personalità artistiche quali Tintoretto.

 

-          Palazzo Querini Stampalia: ospita la biblioteca civica del centro storico e il Museo d’Ambiente

 

-          I “ Graneri publici “: ex magazzino del sale poi diventato deposito di grano dal 1322.



Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.