Immagine principale

Rivivere l'incanto di Anonimo Veneziano mangiando da Montin

La Locanda Montin si trova nel sestiere di Dorsoduro a pochi passi dal ponte dell' Accademia, dal museo Ca' Rezzonico e da piazza San Marco.

 

L'ambiente è tipicamente veneziano e la cucina è quella tipica del territorio, sia di pesce che di carne, con puntate nella gastronomia internazionale.

Qui sono passati molti celebri personaggi del mondo dell'arte, della politica, dello spettacolo. Ma anche docenti e studenti della vicina Cà Foscari. E Gabriele D'Annunzio ne ha celebrato il giardino con pergolato nel romanzo Il Fuoco.

 

Nel 1970, è alla Locanda Montin che ha trovato le ambientazioni più toccanti il film, ispirato dal romanzo di Giuseppe Berto,  Anonimo Veneziano diretto da Enrico Maria Salerno, con Florinda Bolkan e Toni Musante.

 

Il Film racconta la struggente storia d'amore fra Enrico, un musicista, gravemente malato e in fin di vita, e Valeria, la sua ex moglie.

I due, dopo anni di separazione e lontananza, si incontrano a Venezia e, in quella che sarà la loro ultima volta, scoprono di amarsi ancora ma che è ormai troppo tardi per tornare indietro e dare un corso diverso alle loro vite.

Un amore che rinasce, ma che non ha futuro.

Una storia d'amore e di morte che non poteva trovare cornice più indovinata: la bella e malinconica Venezia, che con tutte le sue bellezze e la gloria passata, lentamente sprofonda nelle acque.

 

La Locanda Montin è l'angolo perfetto che Venezia ci regala  per rivivere sulla propria pelle la Love Story di Anonimo Veneziano  e celebrare l'amore.



Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.