Categorie

Tag più utilizzati

Archivio mesi

 

Venezia, un giorno di sole e bellezza

Venezia, un viaggio tra le bellezze della laguna

Era già da qualche tempo che ne discutevamo, io e Marta: bambini dai nonni due gironi e un viaggio a Venezia, io e lei soli, come al nostro viaggio di nozze.

Il fantasma di una picconata al conto bancario fu subito scacciato: tanti voli da Barcellona a Venezia (viviamo nella città catalana) di tipo “low cost”, di quelli che per pochi euro e con meno fronzoli ti portano un po' ovunque, e la bassa stagione favoriva prezzi di hotel decisamente più invitanti.

E così atterrammo una mattina di metà gennaio e ringraziammo il sole d'aver smentito le previsioni infauste e di averci regalato un bacio di buongiorno subito fuori l'aereo.

 

Sistematici in stanza, una rinfrescata veloce e uscimmo subito a goderci calli e canali.

Ci dirigemmo quasi per tacito accordo verso piazza San Marco, fra slalom e dribbling nella moltitudine di turisti che affolla ogni anno le vie, o meglio tra le calli, cittadine.

La seduzione di Venezia sta nelle bellezze che sa offrire mentre se ne cerca una in particolare. Ci dirigevamo, certo, verso piazza San Marco, ma la sola passeggiata verso la piazza sarebbe valsa l'intera gita, fra palazzi di ogni epoca e di ogni incanto, fra negozi tipici e accenti particolari.

 

Entrare a piazza San Marco significa accedere alla cartolina più tipica che ognuno ha del capoluogo veneto: una Basilica, la Basilica di San Marco, di bellezza mozzafiato, che affaccia su una piazza (appunto, ma non è banale. È l'unica piazza della città: le altre son “campi”) contornata da architetture bellissime. Ahimè, avrei dovuto prestare maggiore attenzione al prof di arte quando parlava: avrei potuto forse godere meglio, oggi, di qualche nozione, ma l'impressione che il più profano di arte possa ricevere è quello di tante culture di tanti tempi diverse che qui si trovano, ritrovano, si uniscono e danzano in forme, volte ed archi.

 

Un giro in battello per il Canal Grande è d'obbligo: io e Marta lo facemmo dieci e più anni fa e non vogliamo perderlo questa volta. Momento fra i più belli del giro è in vista di Palazzo Ducale: una costruzione di magnifico effetto che pare poggiare praticamente sull'acqua.

 

Ma, ad opinione personale di chi scrive, è la sera che Venezia mette il vestito più bello, quando la notte spegne il lume solare e vicoli e calli indossano vestiti di luminarie e luci che si riflettono nella  laguna e regalano luccichii che baluginano fra le onde. Una cena a luce soffusa in una ristorante sempre al centro – si vive una volta sola, via ! - e passeggiata fra stelle e e laguna.

Forse sarà stata la suggestione, ma dalle parti di un certo ponte credo di aver sentito un sospiro.



Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.

Ottobre 2019

«««   »»»
DomLunMarMerGioVenSab
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Pagine più viste