Immagine principale

Vogalonga 2011

La Vogalonga a Venezia è giunta alla sua 37ma edizione: un evento collettivo veneziano che, il 12 Giugno 2001  coinvolgerà tutta la città.

 

La Vogalonga è una festa per tutto il popolo del remo ed è, oggi come al suo nascere, una testimonianza pacifica contro il moto ondoso, pericolo per la città e la laguna.

 

Un raduno popolare ed internazionale del mare che chiama a raccolta tutti gli appassionati per chiedere il recupero delle tradizioni veneziane: una rivincita del remo sul motore.

 

Una "regata" non competitiva per qualsiasi tipo di natante a remi, molto sentita dai veneziani che attendono ansiosamente il giorno della Vogalonga per organizzarsi con barche tradizionali o ricostruite per l'occasione e adattate nei modi più disparati.

Ma non ci sono solo veneziani, in acqua, molti sono anche gli equipaggi stranieri che, vogando alla veneta, partecipano alla manifestazione e che con la loro presenza testimoniano il profondo amore e l'ammirazione per la splendida città lagunare.

 

La Vogalonga fu organizzata per la prima volta nel 1975 da un gruppo di amici amanti della voga e delle tradizioni veneziane, per sensibilizzare l'attenzione dell'opinione pubblica sull'annoso problema del crescente moto ondoso e il degrado della città provocato dal traffico delle barche a motore.

Fu un successo senza precedenti. Un successo che, anno dopo anno, è andato aumentando. Ora mediamente partecipano circa 1500 imbarcazioni di tutti i generi, molte di altre città e dall'estero, e migliaia di vogatori, tra cui gruppi di amici, famiglie al completo, persone anziane, donne da sole o bambini.

 

La partenza è uno spettacolo emozionante: per le tante barche a remi così riunite nel Bacino di San Marco mentre alzano i remi in segno di saluto prima di partire al grido di "Viva San Marco", e per lo snodarsi per tutta la laguna di questo formicaio di imbarcazioni.

 

Il percorso, lungo circa 30 Km, muove dal Bacino di San Marco fino alle isole delle Vignole, Sant'Erasmo e San Francesco del Deserto; prosegue poi fino a Burano, attraversa il Canal Grande di Murano e ritorna in Venezia passando per il Canale di Cannaregio; l'arrivo, remando lungo tutto il Canal Grande, è alla Punta della Dogana di fronte a San Marco.

 

Lo spettacolo continua anche a terra, dove la gente organizza grandi tavolate sulle rive dei canali, sulle terrazze e sulle altane e attende il passaggio degli amici per festeggiarli e offrire loro cibo, acqua e vino.

 

Non resta che recarsi a Venezia il 12 Giugno, giorno in cui si svolgerà la prossima Vogalonga, e alzare i remi alla prossima partenza !



1

 

Adriano Maini

Un forte "In bocca al lupo!" per la migliore sua riuscita!

 

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.

1

 

Adriano Maini

Un forte "In bocca al lupo!" per la migliore sua riuscita!

 

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.