Categorie

Tag più utilizzati

Archivio mesi

 

Carnevale di Venezia: Il Volo dell'Acquila 2016

Immagine principale

Con Saturnino innovativa Aquila musicale

Domenica 7 feffraio 2016 alle 12.00 in Piazza San Marco il secondo Volo del Carnevale

 

C'è grande attesa per la discesa dal Campanile di San Marco di uno dei più bravi e famosi bassisti italiani. Saturnino, vestito dal costume ideato e realizzato dall'Atelier Pietro Longhi di Francesco Briggi, sarà una insolita Aquila del Carnevale. Per la prima volta infatti da quando è stato istituito il secondo Volo dal Campanile ad interpretare l'Aquila non sarà una donna sportiva ma un uomo, in questo caso un grande musicista, particolarmente amato dal pubblico più giovane. Un'innovazione espressamente voluta dal direttore artistico Marco Maccapani. E proprio in quanto musicista, durante il volo, Saturnino dovrebbe regalare qualche sorpresa al pubblico che domenica 7 febbraio gremirà la Piazza per vederlo scendere dal Campanile di San Marco fino al palco-ponte all'interno del Villaggio delle Meraviglie, la splendida scenografia ideata da Massimo Checchetto che ospita i laboratori degli antichi mestieri e arti veneziani che grande successo stanno ottenendo tra il popolo del Carnevale.

Oltre al Volo dell'Aquila domenica Piazza San Marco offrirà molti altri spettacoli tra cui l'attesa finale del Concorso la Maschera più bella, che quest'anno offrirà premi in tre categorie: maschera più bella, maschera più a tema, miglior maschera da volto.

Tra gli appuntamenti ricordiamo anche la piéce teatrale “Storie d'amor... cortigiano” di e con Maurice Agosti e Chiarastella Serravalle.

 

Il palinsesto di Piazza San Marco, domenica 7 febbraio:

 

ore 11.00: Aspettando l'Aquila del Carnevale (parate in costume e balli storici)

ore 12.00 - 12.30: Il Volo dell'Aquila

ore 12.30: spettacoli di Bolle di sapone e di Magia a cura di Pantakin Venezia

ore 13.30 - 14.30: Piéce teatrale “Storie d'amor... cortigiano” powered by Eventia

ore 14.00: Apertura attività artigianali

ore 14.30 - 17.00: Finale del Concorso la Maschera più Bella

 

Biografia Saturnino

 

Saturnino (Ascoli Piceno, 1969) è considerato dalla critica più accreditata uno dei migliori bassisti sulla scena internazionale. Autore di culto e popolare allo stesso tempo, Saturnino esordisce discograficamente come solista nel 1995 con Testa di basso, album in cui si mettono in luce una non comune padronanza tecnica, che può contare anche su un virtuosismo mai fine a se stesso, grande capacità compositiva ed eclettismo. In Testa di basso Saturnino è autore di tutti i brani e si avvicenda al basso, alla batteria e alla chitarra. L’album riscuote notevoli consensi di critica e pubblico e la Verve, prestigiosa etichetta americana, lo include, unico artista italiano, nel suo catalogo. Sempre la Verve lo inviterà quello stesso anno ad esibirsi alla sua presentazione ufficiale in Italia al Propaganda di Milano, insieme a Chris Botti e Gary Thomas. Testa di basso non rappresenta tuttavia la prima esperienza discografica di Saturnino. La sua collaborazione come bassista e coautore con Lorenzo Jonavotti data 1991. Con Jovanotti egli incidederà ben otto album, tra cui un doppio live. Gli altri suoi cd come solista sono: Zelig (1996), il live SaTOURnino (1997), Clima (2000). Strumentista versatile capace di affrontare qualunque stile, nei suoi album si fondono strategicamente influenze che gli derivano da una cultura segnata dagli studi di musica classica (inizia a studiare violino all’età di cinque anni) e dalla passione per il funky, il jazz, il rock e l’hip hop. La sua è una musica propensa alle contaminazioni dunque, ma che esclude ogni forma di citazione. Saturnino fa così suo un concetto di nomadismo musicale in cui all’artista è concesso muoversi in libertà, senza passaporto, nei territori della musica già battuti in passato da altri: egli non ripete passivamente e, sempre con creatività, sa ottenere nuovi insiemi capaci di esprimere identità musicali inedite. Significativo nella storia musicale e personale di Saturnino è il suo incontro, nel 1991, con Lorenzo Jovanotti. Tra i due s’instaura una forte sinergia che porterà alla realizzazione di brani di successo tra i quali L’ombelico del mondo, Io No, Penso Positivo, Salvami. È inoltre il basso di Saturnino a costituire la potente base ritmica di Il mio nome è mai più, brano inciso da Pierò Pelù, Jovanotti e Ligabue nel 1999 a sostegno di Emergency e che, con le oltre seicentomila copie vendute, rappresenta in Italia uno dei singoli di maggior successo musicale dell’ultimo decennio.

 

Ufficio Stampa Carnevale di Venezia 2016

Tel: 0415229035

Email: [email protected]

Website: http://www.carnevale.venezia.it/

Telecom Italia Future Centre

Campo San Salvador 4826, Venezia

Fabrizio Conte  Tel: +39 3319890556

Sabino Cirulli      Tel: +39 3492165175

Sebastiano Giorgi    Tel: +3355941372

Raffaele Rosa    Tel: +39 3384855430



TAG:

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.

Ottobre 2019

«««   »»»
DomLunMarMerGioVenSab
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Pagine più viste