Categorie

Tag più utilizzati

Archivio mesi

 

Carnevale di Venezia 2016: Teatro a Casa Goldoni

Immagine principale

 

Venerdì 5 febbraio 2016, Alla Casa di Carlo Goldoni nell’ambito della programmazione del Carnevale di Venezia

 

“LA FAVOLA DELL’ORSA” TRATTA DA ”LO CUNTO DE LI CUNTI” DI GIAMBATTISTA BASILE (1575-1632)

 

Lo spettacolo con  Eleonora Fuser e Michela Mocchiutti in replica lunedì 8 febbraio 2016

 

 

Si terrà venerdì 5 febbraio 2016 alle ore 12, e in replica alle 14 e alle 15, alla Casa di Carlo Goldoni lo spettacolo “La favola dell’Orsa”. L’attrice Eleonora Fuser, attraverso una ricerca fisica e corporea basata su tecniche di Commedia dell’arte e di teatro Orientale, ha elaborato (utilizzando maschere di tradizione e d’invenzione, realizzate da Stefano Perocco), alcuni dei racconti contenuti nel ”Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile (1575-1632) realizzando uno spettacolo teatrale che la vede in scena da oltre vent’anni. L’opera “Lo cunto de li cunti overo lo trattenemiento de’ peccerille” di Gian Alessio Abbattutis, pseudonimo scherzoso di Giambattista Basile, (famoso cantastorie di Piazza S. Marco e di Riva degli Schiavoni e fonte immediata della Fiaba teatrale del Gozzi), per la sua natura intrinseca, è diventata sintesi di un’intera cultura.

La valenza teatrale del testo secentesco è insita del resto anche nella musicalità e nella duttilità comico-drammatica del suo dialetto-veicolo privilegiato dei Comici dell’Arte. Elementi che ne fanno un’opera non solo da leggere, ma soprattutto da raccontare.

 

Da tale opera verrà estratta e proposta al pubblico del Carnevale veneziano “la favola dell’Orsa”. Dove, come per i poemi dell’antichità spunta fuori la figura dell’aedo, l’attore- cantore (interpretato dall’attrice Michela Mocchiutti) che attraverso la semplice suggestione delle parole sa ribaltare la realtà, abolire spazio e tempo e, utilizzando il mito ed il fantastico, far apparire via via nuovi personaggi, una splendida fata da una pianta, trasformare un serpente in un meraviglioso principe, far ridere e far piangere. Personaggi interpretati dall’attrice Eleonora Fuser che, utilizzando maschere di tradizione e d’invenzione costruisce un percorso, come un moderno rapsodo, per creare illusioni, e dar corpo a sogni.

 

“Il Cunto dei Cunti” è il più antico, il più ricco e il più caratteristico fra tutti i libri di fiabe popolari (B. Croce), che apparve postuma fra il 1634 ed il 1636, rappresenta una fusione folk lirica ed intrecci fiabeschi che attingono alla più antica tradizione orale ed anonima. La felicità creativa, il gusto del meraviglioso, il ricorrere dell’elemento magico-misterioso, fecero si che favolisti, quali i

fratelli Grimm, Perraul, Andersen, Tieck, vi attingessero a piene mani. Ma numerosi altri pregi hanno reso “Lo cunto” atto anche alla drammatizzazione: la fantasiosità e la facilità di affabulazione attrassero Carlo Gozzi che fornì una rielaborazione scenica di alcune delle fiabe del Basile, o più recentemente De Simone che da queste trasse ispirazione per “La Gatta e Cenerentola”.

 

Lo spettacolo verrà replicato agli stessi orari lunedì 8 febbraio 2016

 

 

 

Ufficio Stampa Carnevale di Venezia 2016

Tel: 0415229035

Email: [email protected]

Website: http://www.carnevale.venezia.it/

Telecom Italia Future Centre

Campo San Salvador 4826, Venezia

Fabrizio Conte  Tel: +39 3319890556

Sabino Cirulli      Tel: +39 3492165175

Sebastiano Giorgi    Tel: +3355941372

Raffaele Rosa    Tel: +39 3384855430

 



TAG:

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.

Ottobre 2019

«««   »»»
DomLunMarMerGioVenSab
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Pagine più viste