Immagine principale

Ca' Rezzonico

Affacciato sul Canal Grande, Ca' Rezzonico è uno dei più prestigiosi palazzi veneziani.

 

A progettare l'edificio fu chiamato, dalla famiglia veneziana Bon, il più celebre architetto di età barocca, Baldassare Longhena, ma i fondi della famiglia Bon, che l'aveva commissionato, si esaurirono prima che fosse terminato il secondo piano.

 

Il palazzo incompiuto fu acquistato, nel 1751, molto tempo dopo la morte del Longhena, da Giambattista  Rezzonico, rappresentante di una famiglia lombarda di recente nobiltà.

I Rezzonico impiegarono buona parte della loro fortuna nell'acquisto, costruzione e decorazione del palazzo, che nel 1758 fu finalmente in condizioni tali da potervi dare il primo di quei grandi banchetti e lussuosi ricevimenti per i quali la famiglia divenne poi famosa.

 

Palazzo Rezzonico fu completato nel 1756 ad opera di uno dei più affermati architetti del Settecento: Giorgio Massari.

 

La tipica costruzione settecentesca si estende lungo il Canal Grande e la facciata, mossa da balconi, è abbellita da colonne e sculture.

Seguendo l'originario disegno del Longhena, il Massari completò la prestigiosa facciata e il secondo piano nobile.

L'architetto si occupò della ristrutturazione degli interni e a lui spetta l'ideazione dello scalone d'onore, la monumentale scala di collegamento agli ambienti superiori, e il grandioso salone da ballo.


 All'estinzione della famiglia Rezzonico, nel 1810, il palazzo passò attraverso diverse proprietà finchè nel 1935 fu acquistato dal Comune di Venezia per destinarne i vani a Museo del Settecento veneziano.


 

** Ca' Rezzonico

- Sestiere di Dorsoduro 3136 - Venezia



Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.