Immagine principale

Scuola di San Giorgio degli Schiavoni

Dentro questa Scuola di sorprendente semplicità si trovano alcune fra le più belle opere di Vittore Carpaccio, commissionategli dalla comunità degli Schiavoni di Venezia.

 

Fin dai primi tempi della Repubblica, Venezia seppe intrecciare legami commerciali con la regione costiera della Schiavonia ( Dalmazia ), che nel 1420 passò sotto l'amministrazione stabile di un governo veneziano.

Fu allora che molti dalmati si trasferirono a Venezia, e in poco tempo la loro colonia crebbe tanto che lo Stato concesse il permesso ai suoi membri di fondare in città una confraternità.

 

La Scuola risale al 1451; è stata scuola di mestiere e di devozione e venne rimaneggiata nel 1551 e da allora è cambiata ben poco.

Di Carpaccio la Scuola conserva il grande ciclo di pitture delle Storie dei santi Giorgio, Trifone , Girolamo, Agostino e Matteo.

 

Il ciclo pittorico è composto da nove telari eseguiti tra il 1502 e il 1507.

Ogni episodio del ciclo narrativo è notevole per i colori accesi, i particolari minuziosi e la testimonianza storica di vita veneziana.

Spiccano fra le tele San Giorgio e il drago, San Girolamo e il leone nel conventoVisione di Sant'Agostino.

 

 

** Scuola di San Giorgio degli Schiavoni - Pinacoteca

- Castello - Calle Furlani, 3259a - 30122 Venezia

- Tel. +39 041 5228828



Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.