Immagine principale

Chiesa di Santa Maria Formosa

La Chiesa di Snta Maria Formosa si trova nel sestiere di Castello; l'edificio attuale è del 1492 ed è opera dell'esperto architetto Mauro Codussi, che rifece interamente la fabbrica religiosa su di un preesistente corpo risalente, secondo la vox populi, al VII secolo, nel luogo indicato dalla Santa Vergine apparsa in sogno a san Magno, allora vescovo di Oderzo.


Il nuovo edificio è strutturato secondo la classica forma della croce latina, ma un pò più allargata, più quadrata, nel parziale rispetto della forma originale che era invece a croce bizantina. Ma Codussi non vide mai la fine del suo lavoro, morì infatti nel 1504, con i prospetti assolutamente incompiuti. Questi ultimi vennero realizzati nel corso del XVI secolo grazie ai finanziamenti della nobile famiglia Cappello, che, nel lato del canale, ne fece un imponente monumento funebre di autocelebrazione, con la statua del Capitano da Mar Vincenzo Cappello, e nel lato settentrionale, sul campo, la fece ornare con tre busti di altrettanti componenti della famiglia.

Il campanile, del XVII sec., presenta, sopra l'ingresso, un grottesco viso in pietra e un'originale cuspide.


Entrando dall'entrata principale, sulla sinistra si vedrà la Madonna di Lepanto, del 1571, che si trovava sulla nave ammiraglia di Sebastiano Venier.

L'interno, a croce latina, ospita le cappelle delle scuole dei Bombardieri e dei Casselleri. Questi ultimi si distinsero per il salvataggio delle ragazze rapite dai pirati a S.Pietro di Castello.

La cappella della Scuola dei bombardieri custodisce S.Barbara e santi, di Palma il Vecchio ( 1480 ca-1528 ), mentre la prima cappella a destra è ornata dalla Madonna della Misericordia, di Bartolomeo Vivarini ( 1432 ca-1491 ).




Chiesa di Santa Maria Formosa

Campo Di Santa Maria Formosa - 30122 Venezia

Sestiere di Castello



Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.